2 anni di blogging: cosa ho scoperto che può tornarti utile

Oggi questo blog compie 2 anni. Solo a scriverlo mi sembra impossibile. Ma cosa mi sta insegnando questo viaggio?

gray steel chain on orange surface
Photo by Miguel Á. Padriñán on Pexels.com

 

Cosa ho imparato

L’anno scorso ero particolarmente colpito dal fatto di aver raggiunto le 200 visite nel mese di luglio 2017. Adesso in un mese il conteggio arriva a 1600 da 3 mesi consecutivi. Ovviamente c’è chi genera molto più traffico ma non posso che ritenermi soddisfatto perché rispetto al me stesso dell’anno scorso c’è stato un incremento di 8 volte! Il tutto dedicandomi nei ritagli di tempo serali o di qualche ora nel weekend.
La spinta maggiore l’ho ottenuta dal post per implementare l’upload delle immagini con un client Xamarin chiamando un servizio REST creato con ASP.Net Core.
Il post è nato da un’esigenza reale di un collega che ha chiesto aiuto: seguendo uno consigli di Scott Hanselman ho scritto un blog post mentre mi documentavo per dargli una risposta esaustiva invece che spedirgli una e-mail (“E-mail is where your keystrokes go to die!” – S. Hanselman). Si conferma quindi che i post di un blog migliori sono quelli utili che risolvono problemi reali della quotidianità di noi comuni developer.

Oltre a scrivere articoli incentrati sul codice (SOLID Principles, C#, Prism…) nell’ultimo periodo sto condividendo ciò che imparo nella quotidianità in ambito Application Lifecycle Management (ALM) perché è di questo che negli ultimi mesi mi occupo di più in azienda. Ecco quindi altri articoli che hanno un riscontro positivo perché risolvono problemi tangibili e sentiti come per esempio la migrazione da Jira a VSTS. Mi sto facendo guidare dal principio di restituire alla community contribuendo con ciò che conosco sperando che possa essere d’aiuto a qualcuno come a me sono stati d’ispirazione e d’aiuto innumerevoli post della blogosfera.

Nel corso dei vari articoli ho anche sperimentato come il titolo sia di fondamentale importanza per far sì che un post sia raggiunto: deve indicare in modo accattivante o utile o chiaro il contenuto dell’articolo. Per questo tipo di blog noto un risconto positivo sui titoli che iniziano con How-To.

TL;DR

Dopo due anni sono ancora qui a consumare MB di banda e spazio disco nei server dell’host di WordPress. Ho imparato che i post più visitati sono quelli utili, pratici e con un buon titolo che non prenda in giro il lettore.

Suggerisco l’esperienza del blogging a chiunque ma solo se veramente traete divertimento nel farlo e dalla voglia di condividere e dal piacere di insegnare.

Cosa ne pensi dell’esperienza del blogging? Fatevi sotto nei commenti!

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.